menelique n.6 - Ecologie

menelique n.6 - Ecologie

€ 15,00Prezzo

pubblicato: 2021

lingua: italiano

 

menelique è una rivista italiana fondata da Giovanni Tateo, Matteo Cresti e Fabrizio Soldano (ma con una redazione quasi tutta la femminile!) con uno scopo intenzionalmente politico: far fronte al deserto intellettuale in cui viviamo, incapace di arginare la cultura dell'odio che occupa sempre più sfere della vita pubblica.Oltre agli approfondimenti di politica e attualità, con occhio critico e femminista, in menelique non mancano racconti, reportage fotografici e illustrazioni. Diretto e chiaro dall'indice (diviso in quadranti secondo le coordinate accessibile-complesso e breve-lungo) alla grafica curata maniacalmente, menelique è ciò che manca nell'editoria politica italiana, con il suo visual design démodé e le sue logiche pensate per un pubblico maschile.

 

Dal loro manifesto si legge:

Il collettivo menelique unisce militanti, creativi e artisti, accademici e giornalisti che condividono scopi politici e un’ambizione editoriale:

- diffondere un punto di vista intersezionale e postcoloniale che possa avversare la crescente cultura dell’odio nei confronti dei migranti che avvelena il dibattito pubblico italiano;

- stimolare l’articolazione di una coscienza politica collettiva proponendo nuove analisi critiche dei rapporti di potere;

- fornire piattaforme di confronto e coordinamento per l’azione politica;

- gettare le fondamenta di una rinnovata critica alla strumentalizzazione delle lotte politiche da parte della cultura liberal e liberale;

- riportare in vita la ricchezza tematica e stilistica dei discorsi politici e culturali, così come dare spazio ai conflitti interni ai movimenti politici che li animano;

- lanciare una esperienza editoriale che possa raggiungere la sostenibilità economica tramite il sostegno di una comunità di lettori e lettrici consapevole dell’importanza di non lasciare a capitani d’industria lo spazio culturale italiano;

- veicolare tramite questo stesso cammino l’idea che il lavoro intellettuale, culturale e creativo, richiedendo conoscenze, talento e professionalità, non può piegarsi all’attuale sistema di sfruttamento che nega riconoscimento e retribuzione adeguati a chi lavora nel settore.

 

ECOLOGIE

Il numero di menelique su ambientalismo e animalismo: abbiamo bisogno di ripensare le relazioni con l’ambiente e con l’animalità, includendo nel nostro orizzonte una serie di Ecologie che conseguano a una rinuncia dei nostri privilegi e dello sguardo che identifica ciò che è altro (specie animali e vegetali, luoghi, culture, persone) come qualcosa che è a nostra disposizione. L’alternativa è la progressiva distruzione degli ecosistemi in cui viviamo.